In questo tempo di attesa vigilante e speranza affidabile, c’è una novità! Gioia improvvisa che non lascia dormire. Pace a voi! State svegli. (domenica)

Paralizzato e sofferente anch’io. Non sono degno che entri sotto il mio tetto, ma Tu dici: “Verrò e ti guarirò”. Da cosa devo esser guarito? (lunedì)

Nel quotidiano Gesù ti chiama a guarire e ad essere felice. Nelle cose ordinarie cammina dietro a lui, il resto è meno urgente! Come Andrea, l’apostolo! (martedì)

Gesù esulta di gioia perché il lupo dimorerà con l’agnello. Non se ne accorgono profeti e re, sapienti e dotti. Solo i piccoli. E tu? (mercoledì)

Segue Gesù chi ascolta e vive le sue parole, come chi costruisce la sua casa sulla roccia. Poche chiacchiere. La fede solida come la storia. (giovedì)

Devo essere guarito dalla cecità dell’indifferenza, della superficialità, della connivenza col male. Per vedere la bellezza del Suo volto. (venerdì)

 Gesù percorre le mie strade, annuncia la bella notizia, guarisce dal male. Questo attendo! Prossimità, vita gioiosa, salvezza! Vieni, Gesù! (sabato)

 Queste le omelie quotidiane in 140 caratteri pubblicate su twitter.