Ho finito di leggere il tuo libro e ho intenzione di rileggerlo un’altra volta al più presto perché sono troppe le cose che mi hanno colpito e, data l’età, non voglio dimenticarne nessuna ma tenerle sempre bene a mente perché la “verità” e la “realtà” delle tue pagine sono una conferma e un grande incoraggiamento a non fermarsi, a continuare ad “uscire” non solo per quelli con il colletto come te, ma anche per tutti quelli che grazie a quelli col colletto che sono come te hanno accettato la sfida e si impegnano per viverla fino in fondo.

Ho ritrovato anche un po’ di me nelle tue parole e ci tenevo a dirtelo… così magari ti senti anche un po’ meno solo stasera! 😀
Gerico non è poi così lontana, è ovunque e in chiunque… o almeno è lì che io l’ho sempre trovata ogni volta che ho avuto il coraggio di uscire a cercarla.
Buona notte don e grazie per non essere rimasto nella tua sacrestia.