quasi un diario di viaggio, come chi pur non essendo mai a casa, si sente sempre accolto
Dino Pirri
Blog curato da Dino Pirri
Archivio mensile: ottobre 2011

C’è di più un anno dopo

SCUSATE L’ASSENZA DI QUESTI GIORNI, TORNO CON QUESTO FANTASTICO RICORDO NEL CUORE: C’è di più un anno dopo

È un giorno di tristezza

Condivido il comunicato dei giovani di Azione Cattolica sulla giornata di sabato 15 ottobre, riguardo la manifestazione degli “indignati” a Roma Per leggerlo klicca qui: È un giorno di tristezza

Don Chisciotte, l’illuso che aveva ragione

Intorno a me non lo vedevo e non lo conoscevo il verbo amare. Avevo appena letto il Don Chisciotte intero e mi ero confermato. Dulcinea era latte cagliato nel cervello del cavaliere eroico. Non era dama e si chiamava Aldonza. Ho saputo poi che per i lettori è un libro divertente. Lo prendevo alla lettera...

49 anni fa, il Concilio Vaticano II

La Madre Chiesa si rallegra perché, per un dono speciale della Divina Provvidenza, è ormai sorto il giorno tanto desiderato nel quale qui, presso il sepolcro di san Pietro, auspice la Vergine Madre di Dio, di cui oggi si celebra con gioia la dignità materna, inizia solennemente il Concilio Ecumenico Vaticano II.Il Concilio che inizia...

L’incrocio principale della mia città

Nei pressi della mia casa c’è un incrocio di strade. La Statale Adriatica, che unisce tutta la costa orientale dell’Italia e la Statale Salaria, l’antica via del Sale, che congiungeva Roma alle rive dell’Adriatico. Quando ero bambino era l’incrocio simbolo di Porto d’Ascoli, forse il primo nucleo attorno a cui si è sviluppato l’intero centro...

Ero scoraggiato, e sono stato consolato!

Davanti ad alcune questioni che sembrano insolubili, e a causa di situazioni che sembrano non cambiare mai, e prostrato dall’apparente indifferenza altrui, ho ceduto alla tentazione di dire: “Basta! Tanto non serve a nulla! Non ne vale proprio la pena! Le cose non cambieranno mai!”. Anche se qualche giorno prima, commentando una pagina di Vangelo...

Incontri

Ho la sensazione che tutto dipenda dall’incontro tra persone. Non sono necessarie molte competenze, ma l’autenticità. Non grandi mezzi, ma la benevolenza accogliente. Non tante parole, ma la verità.E se vogliamo davvero seminare ovunque il Vangelo dobbiamo cominciare a parlare la lingua degli uomini e delle donne di oggi, a vestire i loro panni e...